Thursday, March 17, 2016

Il Mio Favorito

E' tozzo, ha un gran capoccione, e' pieno di buchi e cicatrici, gli manca il collo, i denti sembrano gia' cariati, ha un nome tipo Kelton, o Keyton, o Katon...ma tutti lo chiamano "O gordicinho".
E' di gran lunga il mio favorito. La risata prorompente, gli occhi che sprizzano gioia, la carne compatta, perfetta per massicciotture e pizzicotti.
E' difficile lasciarlo li'.


Foto credit: IreNE.

Baci,
T.

Wednesday, March 16, 2016

To my Family with Love


video
Il programma di Livro Aberto all'orfanotrofio Casa da Alegria e' partito.
Queste sono alcune foto del primo giorno: caotico ma divertente. 
Grazie per le vostre donazioni a nome di tutti i bambini di Casa da Alegria!

Video credit: Ire NE
 

Monday, March 14, 2016

Febbraio in Pillole

Sono un disastro...lo so.

Allora, nel mese passato sono successe cose: la festa di beneficienza, la corsa in Sud Africa, il compleanno di Lulu, la gara delle barche-monnezza.

La FESTA
Francamente non so come mi possa essere venuto in mente di vestirmi da principessa Leia di Guerre Stellari. Con l'accappatoio di M. 'ncoppa e quelle estensioni in capo ho fatto una sudata tremenda. Ma soprattutto non mi capacito di come M. abbia accettato di conciarsi in quel modo! E' stato comunque divertente.
Il gruppo Care to Share e' riuscito a raccogliere i soldi necessari per avviare un programma di sostegno alla scrittura e lettura per i bambini di Casa da Alegria.

Darth Vader e Principessa Leia

Darth Vader che mostra tutta la sua forza

Le organizzatrici dell'evento

Principessa Leia


La GITA
Della "gita" al pronto soccorso con conseguente ricovero di M. per 5 giorni all'ospedale di Nelspruit ne avremmo fatto tutti a meno. Comunque, difficile scordarsi di:
-"Umberto Eco did" (anziche' "died") proferito dal''otorino ultra ottantenne che ha visitato M. a Maputo prima della mia decisione di togliere il disturbo e recarsi in Sud Africa.
- "Questa e' la migliore cena della mia vita" proferito da Riccardo alle 11;30 di sera mangiando panino e patatine di McDonalds sul pavimento della camera dell'albergo.
- "Mamma, guarda, quel signore e' morto" proferito da Luisa, riferendosi al compagno di stanza di M. all'ospedale Mediclinic di Nelspruit. (Deve aver capito che era meglio fingersi morto...)
- La moquette nelle camere dell'ospedale (ma si puo'?!?!), sporca e macchiata, bien sure, e Diego che ci si rotola sopra.
- Luisa che si spaparanza sul letto dell'ospedale e guarda la TV senza audio.   






Il COMPLEANNO
ha coinciso con il nostro rientro a Maputo, ma non e' passato in sordina. E' stato festeggiato in famiglia:


E a casa con gli amici:


La GARA
Alla scuola dei belli ogni anno fanno delle competizioni che a me ricordano Giochi Senza Frontiere. Quest'anno la gara era tra imbarcazioni costruite esclusivamente con materiale di recupero. Noi ci siamo messi con un altra famiglia di mitici, seghetto e gnegnero alla mano, e abbiamo creato una zattera che stava a galla per miracolo barchetta che reggeva tranquillamente due bambini normo-peso.



Le imbarcazioni degli altri erano quasi tutte piu' veloci e piu' belle, ma non ce ne siamo accorti.





E ' tutto per il momento.
A presto,
T.